mercoledì 19 ottobre 2011

Casa dolce casa: Penne al cognac

Quando ho visto il contest di Valentina e di Ferdinando, mi sono detta devo partecipare assolutamente!!!
Al momento di pensare ad una ricetta a cui sono affezionata..non sapevo quale scegliere!
I migliori anni della nostra vita....
Io abito con la mia nonna e lei, come penso quasi tutte le nonne, in cucina è formidabile! Non si sa come mai, ma quello che fa la nonna anche se replicato alla stessa maniera non verrà mai buono come lo fa lei!
Sono molto legata alle sue ricette a partire dalle più semplici: quando ero piccola mi cucinava la minestra di semolino quando stavo male, la pappa al pomodoro per le sere d'inverno, la farinata di grano per tutta la famiglia, i tortellini fatti a mano per Natale, i crostini neri per ogni giorno di festa, le lasagne che come fa lei non le fa nessuno, i ravioli che hanno "la panciona" ovvero hanno molto ripieno dentro, il ragù che è una vera prelibatezza e le penne al cognac il classico della domenica. E proprio di quest'ultime vi voglio parlare.

Come avete potuto capire, la mia grande passione per la cucina me l'ha trasmessa lei...perchè, come la maggior parte delle nonne, coccola i nipoti con quello che sa fare meglio: cucinare.

A casa mia è tradizione che ogni domenica mangiamo tutti insieme. Siamo una famiglia numerosa, perciò alla fine intorno alla tavola arriviamo ad essere da un minimo di 15 fino ad arrivare a 20 tra figli, nipoti e bisnipoti.
La cosa mi piace molto è un occasione per raccontarsi per ridere, discutere e mangiare bene!
Mi ricordo quand'ero piccola che non vedevo l'ora che arrivasse quel giorno, un po' perchè non dovevo andare a scuola e potevo guardare i cartoni tutta la mattina ( ^_^) e un po' perchè a svegliarmi c'era sempre un buonissimo odore che proveniva dalla cucina.

Come dicevo tanti piatti hanno caratterizzato la mia vita, ma le penne al cognac stanno in cima alla lista.
Sono davvero molto semplici da cucinare, ma non so come mai piacciono sempre tanto a tutti!
Io e il mio cugino Nicola ce le litigavamo sempre, perchè immancabilmente non bastavano (ora se le litiga con il mio ragazzo!).
Non solo era il piatto della domenica ma anche il piatto dei compleanni. C'è un compleanno da festeggiare, o che ci sia il buffet o che sia un pranzo a regola d'arte, le penne al cognac non mancano.

Questo è anche uno dei piatti preferiti di Fabrizio, ogni volta che viene a mangiare a casa mia mi dice:
"Mah...non è che la tua nonna ha fatto le penne al cognac??!". Quando lui fa qualche piacere alla mia nonna, ed es. lavorandogli l'orto e lei gli chiede: "Con che posso ricambiare?" e lui:"Con un piatto di penne al cognac!".
Addirittura, alcune volte mi sono fatta preparare il sugo per portarlo a delle cene con amici e con i parenti di Fabrizio. Lui dice che anche come le faccio io sono buone, ma non hanno lo stesso sapore di quelle della mia nonna. Ma cosa ci metterà mai???-_-'
Direi, invece che io, è la mia nonna che lo ha conquistato!!!


Questo è il piatto che ho scelto, quello che rappresenta casa mia.
Gli anni dell'infanzia,  le mie zie, i miei zii, i miei cugini, i miei genitori, il mio ragazzo ma sopratutto il mio nonno e la mia nonna, le persone più importanti per me. Gli unici insostituibili nella mia vita, senza di loro non sarei quella che sono ora. Un immenso grazie va a loro.

E finalmente, dopo questa lunga introduzione, la ricetta:
(non ci sono dosi precise, perchè la mia nonna fa tutto ad occhio! -_-')
  • penne rigate
  • salsiccia (1 a testa)
  • passata di pomodoro
  • cognac (brandy)
  • panna da cucina
  • olio evo
  • peperoncino
In una pentola far scaldare un po' di olio, una volta caldo mettere la salsiccia fatta a pezzettini e mentre rosola schiacciarla, cercando di ridurre la salsiccia in piccoli pezzi. Quando è ben rosolata (deve assumere un colore tendente al marroncino) sfumare con il congnac. Lasciar evaporare. Salare e mettere un po' di peperoncino a seconda dei propri gusti. Aggiungere la passata di pomodoro ( lei prendi i pomodori pelati e poi li passa), non ne serve molta, giusto per dare colore al piatto (ad es. per 4-5 persone usa 1 barattolo di pomodori pelati).
Quando vediamo che il sugo si è un po' ristretto, spegnere.
Buttare la pasta, cuocerla a seconda dei gusti. Quando la scoliamo, aggiungiamo anche la panna al sugo, mescolare e servire.

Questa volta, l'occasione per cucinare le penne al cognac è stata per il compleanno del mio cuginino Gabriele.


Noi abbiamo usato delle penne quadrate, per provare una novità! Ma voi prima provate con le classiche penne...sentirete che bontà!!!

Con questa ricetta partecipo al contest "I migliori anni della nostra vita" del blog La cucina facile di Vale e del blog Cucina del mondo e non solo

IL MIO PRIMO CONTEST!!!!! I MIGLIORI ANNI DELLA NOSTRA VITA



15 commenti:

meris ha detto...

Ma questo piatto merita di certo un applauso! Bravissima.

*VaNe* ha detto...

Grazie!!! è un piatto buonissimo e a cui tengo particolarmente!
Un bacio, ciao!

Letiziando ha detto...

Veramente un buon piatto coproso e saporito proprio come piace a me. Bravissima :)

nonna papera ha detto...

sempre ricette molto particolari...brava!

Le Ricette di Tina ha detto...

purtroppo io non ho ricordi belli come i tuoi legati ai nonni..buonissimo questo piatto l'hai ricreato alla perfezione!un bacione tesoro

la creatività e i suoi colori ha detto...

Ricetta molto gustosa e ... ben condita dai ricordi della tua vita! Complimenti anche per la ricetta della torta pallone. Brava!

Nora ha detto...

Ciao!!! Grazie mille per il commento che mi hai lasciato su Friday, molto onorata di averti tra le mie lettrici, ora sbircio il tuo blog, che già di primo acchito mi è sembrato caruccio e allegro, e ricambierò il favore passando di tanto in tanto :) Ciao, a presto. -Nora*-

Stefania ha detto...

Dolcissima ma che bel post!!! Approfitto per fare gli auguri a tuo cugino, perchè anche se non lo conosco ricevere degli auguri fa sempre allegria. Mi piace moltissimo questa pasta, provo di sicuro a rifarla, anche se quella di tua nonna sarà sempre la migliore. un bacione

Le Ricette di Tina ha detto...

Buona giornata tesoro..un abbraccio

*VaNe* ha detto...

Grazie mille a tutte quante!!!
Ringrazio una ad una per i vostri commenti!!!:-)

*Letiziando: è si è un piatto davvero saporito e direi anche uno non tanto dietetico, ma che importa!!! Ciao!!!

*Nonna Papera: Grazie! Ti ho lasciato un commento anche nel post del dolce all'olio!Ciao, un bacio!

*Tina: Ciao tesoro! Mi dispiace che non abbia ricordi belli dei tuoi nonni..ma sicuramente con la bella famiglia che hai, avrai tantissimi ricordi ancora più stupendi!Un bacione!

*Le creatività e i suoi colori: Grazie di essere passata di qua! Sono i ricordi belli che vale la pena ricordare e raccontare! Ciao!!!

*Nora: Grazie che anche tu sei passata a trovarmi!E anche io continuerò a passare dal tuo blog, mi piace leggere i tuoi post! Ciaoo!

*Stefania: Grazie per gli auguri! Sarò contenta se proverai a rifarla!!! Poi fammi sapere com'è andata!!!Un bacio!

Giovanna ha detto...

Un piatto ricchissimo, i sapori dell'infanzia, la passione per la cucina, un sugo profumatissimo, ci credo che questo piatto sia tanto amato.
Hai scritto un post molto tenero e gioioso. Mi è piaciuto tantissimo!
Baci
Giovanna

Valentina ha detto...

Sei dolcissima Vane.. Nel tuo racconto mi sono rivista anche io nelle domeniche tutti a mangiare dalla nonna, che sa fare un pranzo di matrimonio ogni volta e alle feste lascio immaginare a te!! Non conosco nonna che non ha coccolato i suoi familiari con dei buoni piatti, e sono d'accordo con te sul fatto che anche se prepariamo il piatto noi non è la stessa cosa!! Tua nonna deve essere davvero una di quelle nonne coccolone, dolci, affettuose..e capisco come ha fatto a conquistare il suo nuovo nipotino :) La mia famiglia non è numerosa come la tua ma conosco bene la contentezza dei pranzi insieme, e custodisco bellissimi momenti.. Sono contenta che tu abbia condiviso con noi momenti della tua infanzia e ti ringrazio tanto.. Più tardi con più calma agggiungo la ricetta alla lista e se ti va ti aspetto con delle altre! Comunque sono davvero curiosa di provare il piatto della tua nonna, mi sa che conquisterà anche me!! Buona giornata tesoro *-*

*VaNe* ha detto...

*Giovanna: Grazie di essere passata! Ricambio molto volentieri! Sono contenta che ti sia piaciuta la mia ricetta! Un bacio, ciao!

*Valentina: Bè la mia nonna non è una di quelle che ti fa le coccole o che ti mostra il suo affetto platealmente! Nella mia famiglia nessuno è così, siamo tutti poco espliciti!!! Però ognuno lo fa capire a suo modo, lei è un tipo che fa di tutto per te senza chiedere nulla in cambio e questo fa capire quanto bene ti vuole!
E come lei, anche io sono così e non sai che fatica ho fatto a scrivere il post! Perchè qui esprimo troppo chiaramente i miei sentimenti e questo non è da me! Però dovevo farlo, altrimenti chi non mi conosce come fa a capire quello che rappresenta per me questo piatto?
Sono contenta se lo provi!!!
Un bacio, ciao!!!

Cucina del mondo ha detto...

mhhh che meraviglia queste penne, le replicherò sicuramente, sembrano deliziose, benvenuta nel contes vanessa e mucha suerte

*VaNe* ha detto...

Ciao Ferdinando!
Grazie di essere passato!
Sono contenta che ti sia piaciuta la mia ricetta per il vostro contest!
Se la provi sono contenta!
Ciao!